Dritti dritti da aNobii/6

Ancora una sortita sulle Lacrime dell’assassino prima di tornare a dedicarci a La vita come viene.

Se ad un certo punto non apparissero i cibi liofilizzati, le telecamere di videosorveglianza di una banca, i distributori di acqua, questo libro non avrebbe tempo. Sarebbe sospeso ai confini del mondo come il lembo di terra cilena in cui tutto inizia e finisce, ai limiti del possibile come la storia che racconta. Un assassino dall’assurdo nome di Angel Alegrìa uccide una coppia di contadini e si insedia a vivere nella fattoria insieme al loro bambino che ha risparmiato. Ne nasce una storia inaspettata di diffidenza e di scoperta, di convivenza e di sospetto, di gelosia e di cambiamento. Il mondo si affaccia nella vita dei due (padre e figlio? amici? carnefice e vittima?) sotto l’aspetto di un cittadino venuto dal mondo civile, di una donna che cambia l’equilibrio, di un saggio boscaiolo tratteggiato splendidamente. Pablo – il bambino – assaggia il mondo: le lettere dell’alfabeto, una caramella portafortuna, un cucciolo di volpe, il porto, la fiera, un quadro, le metafore, la musica di Bach. E il mondo cammina, come la macchina della giustizia, come il finale della storia, ma nulla può scalfire il rapporto che si è creato tra un assassino che non riconosce più se stesso e l’innocenza di un bambino.

cati

Annunci

Le lacrime dell’assassino: sceneggiatura pronta!

Le lacrime dell'assassinoNon ve lo avevamo ancora anticipato, ma da qualche tempo si parla di realizzare una pellicola da Le lacrime dell’assassino. Al riguardo Anne-Laure dice… bé dai leggete voi stessi:

Quanto a quelli che mi chiedono a che punto è il progetto del film tratto da Le lacrime dell’assassino: la sceneggiatura è completa, ma è soltanto il primo capitolo di una lunga storia… Pazienza…

Nel mondo di Anne-Laure – Consigli di lettura/1

Nei post precedenti abbiamo parlato molto dei libri di Anne-Laure, del loro successo, dei premi vinti, del numero di traduzioni nel mondo e delle relative copertine. Oggi facciamo qualcosa di differente, proviamo a entrare appieno nel mondo di Anne-Laure. Qual è secondo voi il modo migliore per farlo se non partire dai libri? No, non dai suoi, ma da quelli – o almeno da alcuni di quelli – che lei ama, ha amato e consiglia di leggere o almeno tenere in considerazione.

Dedichiamo, com’è giusto che sia, questo primo post ai libri per ragazzi e iniziamo con l’elenco:

La fabbrica di cioccolato di Roald Dahl

Il giro del mondo in 80 giorni e Michele Strogoff di Giulio Verne

Grogh, storia di un castoro di Alberto Manzi

L’isola del tesoro di Robert Louis Stevenson

Si chiamava Friedrich di Hans Peter Richter

Le avventure del barone di Munchhausen

Zanna Bianca e Il richiamo della foresta di Jack London

Il grande Meaulnes di Alain Fournier

Il paese dove non si arriva mai di André Dhôtel

Che ve ne pare? Cen’è di roba da leggere vero? Alla prossima!

Copertine dal mondo 2/ La vita come viene

Qaulche giorno fa abbiamo fatto un piccolo giro per il mondo attraverso le copertine del primo romanzo della Bondoux, Le lacrime dell’assassino. Oggi invece faremo unabreve panoramica su La vita come viene il nouvo libro di Anne-Laure, uscito qua in Italia il 15 settembre per le edizioni San Paolo.

Nonostante sia un romanzo davvero recente è già stato pubblicato, oltre che in Italia e, naturalmente in Francia, anche in Olanda, Germania e USA.

Ecco a voi le copertine, la prima la conoscete già!

La vita come viene

Italia

Francia

Francia

Olanda

Olanda

USA

USA

Copertine dal mondo/1 Le lacrime dell’assassino

I libri di Anne-Laure sono tradotti davvero in tutto il mondo, ad esempio è possibile trovare  Le Lacrime dell’assassino in Spagna, Portogallo, Olanda,  USA, Gran Bretagna, Italia, Giappone, Taiwan, Cina, Slovenia, Grecia, Polonia, Brasile, Australia e Romania.

Proviamo a fare un giro per il mondo e vedere qualcuna delle copertine. Che ne dite se cominciamo da quella francese? In fondo è la prima!

copertina francese

copertina francese

Ed ora tutte le altre!

Australia

Australia

Spagna

Spagna

Olanda

Olanda

Portogallo

Portogallo

Romania

Romania

Slovenia

Slovenia

Taiwan

Taiwan

USA

USA

È uscito! Finalmente in libreria “La vita come viene”

La vita come viene È finalmente uscito in libreria La vita come viene, il nuovo romanzo della nostra Anne-Laure! Dopo il successo delle Lacrime dell’assassino, pluripremiato in Francia e in Italia, dove ha vinto il prestigioso Premio Andersen e il Super Premio Andersen, ecco un altro lavoro che appassionerà giovani e meno giovani.

Pubblicato dalle edizioni San Paolo, La vita come viene è la storia di Maddy e Patty, due ragazze così diverse l’una dall’altra da non poter essere altro che sorelle. Quando i loro genitori muoiono in un incidente stradale, la seria e matura Maddy, che ha 15 anni, viene affidata alla sorella maggiore, bravissima a mettere lo smalto sulle unghie, ma con un senso di responsabilità decisamente poco sviluppato!

A pochi giorni da un esame, Maddy scopre che Patty è incinta e non vorrebbe tenere il bambino. Pian piano, mentre le due sorelle trascorrono le vacanze estive in campagna, la vita prende il sopravvento su tutto: Maddy scopre l’amore con un ragazzo olandese, il piccolo Robinson nasce e Patty scappa, lasciando il bambino alle cure della giovane zia…

Narrato in prima persona da Maddy, La vita come viene è un susseguirsi di alti e bassi, di lacrime e risa, insomma è un po’ come la vita! Si sbaglia, si impara, si sbaglia di nuovo, si cresce…

Dicono di Anne-Laure

La più grande soddisfazione per qualunque scrittore consiste certamente nell’essere apprezzati dal pubblico, nel vedere i propri romanzi letti e amati e, a tal proposito, la nostra Anne-Laure non può certo lamentarsi! Le lacrime dell’assassino ha conquistato migliaia di lettori, giovani e meno giovani. Ma è altrettanto vero che al piacere di incontrare il favore del pubblico se ne affianca un altro, più sottile, ma non certo meno appagante: sto parlando ovviamente dei pareri di giornalisti, critici ed esperti. Beh neppure in questo caso Anne-Laure potrà dirsi scontenta: ha ottenuto, tra gli altri, importanti riconoscimenti come il Prix Sorcières 2004 in Francia e i premi Andersen e Super Andersen 2009 in Italia, e anche la stampa ha accolto con grande entusiasmo il suo romanzo. Vediamo qualche estratto dalle recensione alle Lacrime dell’assassino.

Per una narrazione possente e coinvolgente. Per una storia a dir poco insolita e coraggiosa e, al tempo stesso, umanissima e commovente. Per essere, altresì, una perfetta metafora sul valore e l’importanza della conoscenza e del sapere”.

Premio Andersen 2009 -Super Premio Andersen 2009

C’è una sincerità di scavo nell’animo umano, mai limpido bensì contraddittorio, complicato, potenzialmente tenero e spietato, come raramente si trova nei libri per ragazzi… E c’è sincerità perché qui nessuno si converte passando dal male al bene o viceversa… ma resta sempre tutto a metà, tutto vero, tutto tremendamente inconciliabile, per ciascuno”.

Giorgia Grilli – Tuttolibri

L’assassino…ha l’inesorabile leggerezza del «collega» cantato da De André ne Il pescatore”.

Severino Colombo – Corriere della Sera

Per chi ha una visione edulcorata della narrativa per ragazzi questo libro sarà un bel pugno nello stomaco”.

Roberto Denti – Libreria dei Ragazzi

Le lacrime dell’assassino” di Anne-Laure Bondoux (San Paolo), miglior libro oltre i 12 anni, già pluripremiato in patria, è un romanzo nel quale si uniscono magistralmente l’intento di denuncia sociale dell’autrice – con una limpida riflessione sulla pena di morte, l’innocenza dell’infanzia e la possibilità di cambiare – e una storia allegorica sulla scoperta di sé, raccontata con una scrittura precisa, poetica e intensa.

«Andersen»,  giugno 2009

Sconvolgente … sì, con la certezza che sia nata una grande autrice. Anne-Laure Bondoux, mi inchino al tuo cospetto”.

Anna Gavalda – Elle