I vostri commenti!

Peschiamo da ibs questo bel commento di una lettrice su La vita come viene

Stefania (10-12-2010)
Libro molto bello, pur nella sua semplicità. L’ho letto tutto d’un fiato e mi ha fatto molto riflettere la maturità di una ragazzina di 15 anni che porta avanti la sua vita praticamente da sola.
Voto: 4 / 5

Figlio della… bravura!

Parafrasando il titolo dell’ultimo romanzo di Anne Laure, Figlio della Fortuna (nell’orginale Le temps des miracles ) parliamo di premi. In Italia Anne Laure Bondoux ha vinto il Premio Andersen e Super Andersen con Le lacrime dell’assassino ed è stata finalista all’Andersen con La vita come viene, oltre che al Bancarellino.

Anche in Francia la nostra Anne Laure ha fatto incetta di premi con i suoi romanzi, non ultimo con Figlio della Fortuna che ha conquisto moltissimi riconoscimenti:

Prix TamTam Je Bouquine     –     Prix Sésame Saint-Paul-Trois-Châteaux     –     Prix J’ai Lu J’élis Angers
Prix des lecteurs du Mans et de la Sarthe     –     Prix Farniente (Belgique)     –     Prix TSR (Suisse)
Prix « enlivrez-vous en mai » Thionville     –     Prix littéraire des lycéens et apprentis de Bourgogne
Prix du Bessin (Bayeux)     –     Prix Affiction’Ados (Mont de Marsans)     –     Prix des Genêts (Bron)
Prix des collégiens du 82     –     Prix des collégiens de Haute-Savoie     –     Prix du Livre élu en Livradois-Forez
Prix Paul Langevin (Alpes maritimes)     –     Prix des collégiens de la ville de Vannes

Che dire? Son proprio Figli della… bravura!

Dritti dritti da aNobii/15

Ancora su Figlio della fortuna, ancora da aNobii!

Operazione: speranza

Questo libro della Bondoux ci parla ancora una volta di ragazzini in gravi e grandi difficoltà.
Il filo conduttore di tutta questra fiaba ambientata ai giorni nostri è che non si è mai soli, c’è sempre qualcuno che si cura di te; e poi la Speranza, sì quella con la esse maiuscola, quella che ti aiuta in ogni circostanza, anche la più tremenda…

senzadominio

Dritti dritti da aNobii/14

A voi un altro commento a Figlio della fortuna proveniente da aNobii:

L’autrice deve esserci stata, si, c’era e ci ha fatto il regalo di raccontarlo a tutti, soprattutto a quelli di noi che ci sono stati… mi riferisco alle ultime pagine. Non ho mai pianto tanto, non per il libro ma grazie ad esso. Straordinariamente bello…

Mariangela

Ci vediamo a Milano venerdì 18 luglio?

Hey, che ne dite di incontraci a Milano venerdì 18 giugno alle 17.30?  Con noi ci sarà Anne Laure Bondoux che incontrerà i giornalisti e il pubblico presso La libreria dei ragazzi di via Tadino, 53 a Milano dove presenterà il suo ultimo libro: Figlio della fortuna.

Sarà un’ottima occasione per ascoltare dal vivo una delle più apprezzate scrittrice per ragazzi – e non solo per ragazzi – degli ultimi anni.

A venerdì allora, vi aspettiamo!

Dritti dritti da aNobii/13

Navigando su aNobii ci siamo imbattuti in questo bel post che va oltre il commento a Figlio della fortuna, ma coglie appieno l’essenza del libro e soprattutto lancia un bellissimo messaggio di fratellanza e solidarietà, valori che troppo spesso vengono dimenticati al giorno d’oggi. Ecco allora il commento di Tania9gatti.

Devo la lettura di questo bel libro ad un amico. Mi sforzo sempre di capire chi è diverso da me. Chi vive in posti così lontani come in questo caso il Caucaso. Chi rischia la vita tutti i giorni e vede nell’Europa un’isola felice in cui rifugiarsi. Ma credo in realtà di non essere migliore di altre persone. Temo il diverso. Ne ho paura e quando queste persone mi si avvicinano provo un brivido nella schiena. Certo la storia di questo ragazzino che in Francia scoprirà una dimensione umana del vivere è molto commovente e toccante. Ma quanti di quelli che emigrano ce la fanno realmente a trovare una dimensione accettabile. Nel paese dove vivo c’è una grossa comunità albanese ben inserita. Lavorano, studiano sono brave persone che si sono fatte accettare. L’integrazione è possibile forse basterebbe un po’ più di buona volontà. La compagna di banco di mia figlia è rumena ha 16 anni viene dalla Germania, nelle materie scientifiche è un disastro, nelle lingue un portento.

Le novità su Anne-Laure Bondoux

Ciao a tutti, stiamo preparando nuove sorprese legate ad Anne-Laure e alla sua venuta in Italia in occasione di Mare di libri.

Approfittiamo di questo post per annunciarvi che La vita come viene è stato finalista al 53° Premio Bancarellino.